Altopiano delle cinque miglia

Provincia di L'Aquila (Abruzzo)

Altopiano delle cinque miglia
Un comprensorio dalle enormi potenzialità, l'eccellenza delle proposte nel centro-sud Italia. Roccaraso, situata a 1250 m s.l.m., conosciuta già dai primi del '900, è la località sciistica più nota ed attrezzata dell'Appennino, in provincia dell'Aquila, sugli Altopiani Maggiori, tra le due grandi aree protette dei Parchi Nazionali: quello storico d'Abruzzo e quello della Majella.

L'attrezzatissima stazione turistica propone un bacino sciistico (Aremogna-Montepratello) con trenta modernissimi impianti a fune, centodieci chilometri di piste perfettamente innevate e assistite dal più ampio e moderno impianto di neve programmata. Le piste da fondo, lo snow-board, la possibilità di praticare sci-escursionistico, lo stadioghiaccio, completano un'offerta senza pari, in un ambito naturalistico di assoluto pregio. L'eccellente dotazione alberghiera e commerciale, i centri benessere, il programma di accoglienza e di manifestazioni, gli appuntamenti serali e le tante possibilità di svago, assicurano una vacanza attiva, all'insegna del benessere psico-fisico e del relax, che si arricchisce ulteriormente con le proposte dei vicini centri di Rivisondoli e Pescocostanzo.

Rivisondoli si affaccia da oriente, in posizione dominante, sull'altopiano del Prato ad un'altitudine media di 1.365 s.l.m. E' al centro della "Regione degli Altipiani Maggiori d'Abruzzo", in ambiente naturale di grande suggestione, tra le cime innevate dei monti che delimitano le due grandi aree protette del Parco Nazionale d'Abruzzo e della Majella. La parte più antica, ancora ben conservata, presenta una struttura urbana raccolta, con case strette l'una all'altra, su un sistema viario reticolare originario fatto di stradine e scalinate che salgono fino alla sommità del paese.

A nord-ovest verso il Piano delle Cinque Miglia, è identificabile ancora una cinta muraria (case a schiera) difensiva dell'antico insediamento. Nel centro storico sono presenti alcune emergenze architettoniche di pregio: il palazzo baronale, con la prospiciente chiesetta di Sant'Anna e la bella chiesa del Suffragio, settecentesca. La località, rinomata da tempo per gli sport invernali, è una stazione sciistica tra le più importanti in Abruzzo, porta d'accesso ad un comprensorio di prim'ordine nel panorama dello sci in Italia.

Gli impianti di risalita di Monte Pratello (m.1390-m.2056), con la cabinovia ad agganciamento automatico, due seggiovie e sei skilift, servono 35 Km. di piste di notevole sviluppo, alcune omologate per competizioni nazionali ed internazionali. Con Pizzalto e l'Aremogna di Roccaraso gli impianti del Pratello danno vita ad un carosello di 110 Km di piste perfettamente attrezzate per tutti i diversi livelli di difficoltà. La località dispone di ottima ricettività alberghiera e di ambienti accoglienti per il doposci.

Nel periodo delle feste natalizie Rivisondoli diventa palcoscenico naturale per il "Presepe Vivente" più antico e conosciuto d'Italia (la prima edizione venne realizzata nel 1951); una manifestazione di rilievo, unica nel suo genere, con grande partecipazione popolare. Si svolge puntualmente ogni anno, il 5 gennaio, in località Piè Lucente: uno scenario montano da fiaba. Il Bambino Gesù è l'ultimo nato del paese, mentre la Madonna viene scelta con una specifica selezione l'8 Dicembre; la figura di San Giuseppe viene rappresentata da un cittadino di Rivisondoli.

Gli Altipiani Maggiori sono facilmente raggiungibilli, e offrono tante opportunità per il dopo sci.

Pescocostanzo, un gioiello prezioso tra gli insediamenti "minori" italiani, uno dei borghi più belli d'Italia, esempio eccellente di conservazione di architettura civile e religiosa. Sorge al centro di un sistema di altipiani carsici, conosciuto come "La Regione degli Altipiani Maggiori d'Abruzzo", ed è tra i comuni a più alta quota in Italia (1.400 metri s l.m.). Un eccezionale patrimonio di monumenti rinascimentali e barocchi, l'intatto assetto urbanistico del passato, una fisionomia sociale non stravolta dalle novità, rendono un carattere di eccezionalità a questa località, dove sono tutti da vivere i segni della storia. Centro di antica tradizione artigiana, propone al visitatore una varietà di rinomati prodotti dell'artigianato artistico (Oreficeria in filigrana, merletti a Tombolo, ferro battuto, legno intagliato, ecc.), ma anche l'abbondanza dei prodotti zootecnici e una sviluppata attrezzatura turistica estiva ed invernale, che ben si integra con l'offerta dei vicini centri di Rivisondoli e Roccaraso. In inverno la stazione sciistica di Vallefura, vicinissima al paese, rappresenta un'alternativa interessante e offre la possibilità di belle piste, servite da due nuovi impianti di risalita, ma anche di Snowpark e baby garden. Al bosco di Sant'Antonio, poi, il centro sci fondo, con tracciati tra i più conosciuti della regione, con battitura meccanica e serviti da scuola sci, nolo attrezzatura, sciolinatura e punto ristoro.

Per il dopo sci, è consigliata una passeggiata nel centro storico, fra eleganti palazzi signorili, con portali di gusto barocco, e le case con "vignale"; alla scoperta delle botteghe artigiane, espressione del territorio; una visita nelle chiese, soprattutto all'antica Collegiata di Santa Maria del Colle, per ammirarne gli affascinanti impianti decorativi e la diversità di opere d'arte che custodisce, e al Museo del Merletto a Tombolo, dove sono esposti i meravigliosi "pizzi" realizzati dalle trinaie pescolane, fedeli a quell'antica arte importata dalle donne dei maestri lombardi nella seconda metà del 1400.

Informazioni turistiche provincia di L'Aquila

Monumenti e luoghi di interesse culturale, artistico e religioso

Artigianato

Cultura e tradizioni

Enogastronomia

Laghi e fiumi

Montagna e località sciistiche

Parchi, riserve naturali e luoghi di interesse naturalistico

Copyright © 2005-2014, 360 GRADI di Caramanico Valeriano. Avvertenze legali | Navigatore | Contatta 360 GRADI
Tutti i diritti sono riservati. E' severamente vietata la riproduzione anche parziale dei contenuti presenti su questo sito.
Seguici su: